<< indietro
Poesia

Resa Noir

di GIuseppe Piccolo

Giuseppe Piccolo, nato il 17 luglio 1999 è uno studente di Ingegneria con la passione per le parole e tutto ciò che ne deriva


Non esiste rapidità concettuale nei silenzi di chi fugge,


in perenne attesa tra la dubbiosa maldicenza di sè stessi


e l'echeggiare nevrotico dei mutismi affettivi,


che in continua lotta, rimbombano tra i rumori,


tra i clacson, i campanelli, 


le trombette di Taboo,


le bombe negli stadi,


le traballanti sinfonie di libertà


e le esilaranti ilarità dal sapore di alcool


che renderebbero tutto questo cinismo un po' noir.


 


Ci siamo resi testimoni dell'intrepida scoordinazione


di trame fatte per essere rivisitate, fino


a sconvolgere i panorami


delle nostre lune dimagrite,


lasciando i bagagli gravidi di A4 accartocciati


e reticenze ereditarie.


 


Siamo pronti ora a martoriarci di pensieri validi di essere condivisi,


aspirando alla comprensione altrui più che a quella di noi stessi,


perché in fondo noi, pur volendo, non ci saremmo mai capiti,


troppo complessi o troppi complessi d’archi,


archetipi del non stupire, atti a trasgredire


le nostre convenzioni così Dada,


da darci pose da commedianti


per passare dal sentirci fuoriluogo


all’esser logori, ma uguali a tanti altri.