<< indietro
Canzoni d'autore

Semicerchi

di Francesco Malena

Sono Francesco Malena, ho ventisette anni e in questo periodo sto davvero bene, grazie. Credo di essere più o meno come il testo che ho scritto, imparato e cantato su questa base: leggero in superficie, spensierato perché profondo e saldo alla radice.

Stanotte

davvero

pensavi

che dormire fosse facile

Spazzate via le lacrime

inciampi 

in bicchieri di chianti

che quest’estate sarà

 

La via d’uscita da ogni dramma

la tua risposta al barista che infiamma

la tua giornata di festa

fra persone vuote

fra coppie a metà

 

Eccoci qua a discutere

sulla possibilità di diventare

automi da gara

vinti, da qualche vincita

 

L’amore non serve

se servisse morirebbe

Le scintille sono belle

Il tempo con te lo è un po’ di più

 

Abbiamo sputato sangue

un’intera stagione

ora siam qui seduti

s’un cornicione

non si vuole

cadere più giù

 

Che più giù c’è solo l’inferno

l’ultima volta ti ho vista era inverno

mi son messo il cappotto rubato

al mercato dell’antiquariato

 

Meschino me

in questo mondo infame

Infame me

in questo mondo infame

 

La verità è che non ho niente da dire

Stanotte m’alzo e chiudo cerchi in cortile

Se mi cerchi, sono in quello

dov’eri

tu