<< indietro
Poesia

Déjà-vu

di Stefano Di Ubaldo

Stefano Di Ubaldo nasce a Lecco il 17/05/1993. Dopo il Liceo Scientifico, intraprende un percorso di studi dapprima all'Università Bicocca di Milano, dove si laurea nel 2015 in Scienze e Tecniche Psicologiche, quindi all'Università Alma Mater Studiorum di Bologna, dove sta ultimando il Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Cognitiva Applicata. Scrive poesie dal 2012. Ha partecipato alla collana Navigare (2016) e all'Agenda del poeta 2017 con Pagine Editore. Nel maggio e nel dicembre 2017 sono state pubblicate le sue due prime opere monografiche: Scorci su giochi di regole (Aletti Editore) e Da qui in avanti, un passo indietro (Aletheia Editore). È stato inserito nel progetto Enciclopedia dei Poeti Contemporanei Italiani (Aletti, 2017).

Portiamo dentro

polifonie intorno

e fantasie perdute

tra dure realtà;

e le mentite spoglie,

identità a ritagli,

caravanserragli

per culture ipocondriache,

memorie dionisiache

di fresca gioventù,

ricami all'incoscienza,

richiami all'apparenza,

profondi sottosuoli

e occhi da bambino,

aperti sulle strade

che fuori percorriamo.