<< indietro
Canzoni rock d'autore

Mi hanno (chiamata) assunta

di Serena Gattari

Serena Gattari è nata 22 anni or sono nella stessa città del ben più celebre Giacomo Leopardi, col quale condivide la passione letteraria (e ci auguriamo per lei che le affinità finiscano qui). Recentemente ha ottenuto una laurea in Lettere. Momentaneamente è precaria. Prossimamente acquisterà un biglietto di sola andata per la Francia.

 

«Pronto, parlo con Assunta?»

«Sì, mi dica», rispondo io compunta

Lo capite, che paradosso sia il mio nome

in questi anni di carente occupazione?

E va bene, la colpa è pure mia:

me lo dicevan di studiare ingegneria...

Sebbene per pentirsi sia ormai tardi (è tardì, sì)

Chiedo scusa per quella tesi su Leopardi.

Da due mesi non faccio che lasciare

i curricula in ogni dannato locale.

Sì lo so, voi cercate gente esperta

ma vi giuro, ve lo giuro, imparo in fretta!

 

Sono disoccupata

Firmerei anche un contratto a chiamata

Sono una parassita

Il mio babbo mi mantiene da una vita (babbo, rassegnati!)

 

«Signorina, ha ascoltato la proposta?

Sto aspettando da mezz'ora una risposta»

Io sospendo di colpo il soliloquio:

mi han fissato per domani un colloquio.

Poi finito, dei miei studi, lo scrutinio

sento offrirmi, cristo santo, un tirocinio!

Lo stipendio è in realtà un rimborso spese:

fanno circa trecento euro al mese.

Io accetto, così di primo acchito

poi realizzo che non bastan per l'affitto (no, non bastano)

Sono assunta, ho smentito la Fornero,

ma ho comunque un conto in banca sotto zero.

 

Sono sottopagata

non ho un euro per uscire a far serata

Sono sottopagata

non ho un euro per uscire a far serata

Mi sono laureata

non per questo sono una persona agiata

Sono una disgraziata

se protesto poi mi danno dell'ingrata