<< indietro
I racconti dello scontrino

13 minuti di destino

di Elisa Lodi

Elisa nasce a Mantova nel 1985. Studia le lingue, che le danno soddisfazione in diversi ambiti, tranne che in quello lavorativo. Infatti per alcune coincidenze (esistono?) coglie le opportunità che la portano a lavorare come educatrice addetta all'infanzia. Attualmente lavora con due bambine, le sue, come mamma full-time: un mestiere intenso, ma di grande crescita, introspezione e profonda ispirazione. Scrive per riempire tutti quei taccuini che si ostinano a regalarle (ma guardate che anche se odio la tecnologia ho un pc).

Ciao... ehm... dove posso leggere il tuo nome? Ah, Grazia! Ciao Grazia, hai un nome che davvero ti si addice. Scusami, ti sembrerà strano, vorrei rubarti un paio secondi per ringraziarti. Lo so, c'è molta gente a quest'ora, forse ti sto intasando la cassa, ma sappi che ti sono grato davvero di cuore. Magari mi avrai notato altre volte fare spesa qui, può essere che in passato mi sia lasciato sfuggire qualche commento di noia, mi ha sempre seccato la lentezza, attendere in fila alle casse per me era sempre una scocciatura . Ma quell'errore che hai fatto la scorsa settimana, quando non riuscivi ad inserire i codici dei buoni sconto, è entrato nella mia vita. Se tu non avessi avuto quel problema, non avremmo trascoroso 13 minuti aspettando la tua collega che era in pausa e io non avrei chiamato un taxi perchè non avrei mancato l'autobus linea 4T. Non avrei perso l'aereo per San Pietroburgo e sarei rimasto coinvolto nell'incidente durante l'atterraggio. Purtroppo due colleghi hanno perso la vita e il bilancio delle vittime è altissimo, tutti i sopravvissuti hanno comunque subito gravi ustioni. Che dire, fa accapponare la pelle, vero? Quei 13 minuti sono stati una partita di scacchi col destino. Posso stringerti la mano? Non mi lamenterò più alle casse, i minuti sopsesi ad aspettare li userò per riflettere. Perdonami di nuovo per essermi dilungato, qualcuno in fila là dietro brontola, ma chissà che non siano questi 10 minuti a cambiargli il destino...