<< indietro
Canzoni rock d'autore

Gridalo alla luna

di Annalisa Rizzi

Annalisa Rizzi nasce a Taranto nel 1979. Cresciuta sul mare a pane e inchiostro, comincia a scrivere sin da bambina. Appena adolescente, partecipa al concorso locale di poesia “Il chiostro” per due anni consecutivi, vedendo le sue opere pubblicate nelle antologie che ne seguono. Nel 2001 si arruola nella Marina Militare, diventando una delle prime donne ad indossare con orgoglio il grado di Maresciallo. Non lascia mai cadere la penna, però: sono anche le esperienze in ambito militare che le consentono di arricchire il suo bagaglio culturale e la sua scrittura. Nel 2013 “Stampasud”, il giornale online di Capitanata, si accorge di lei e pubblica alcune sue liriche sotto lo pseudonimo di “Lisablu”. Nello stesso periodo scopre le piattaforme di scrittura interattiva, e, assieme ad altri autori, nel 2014 partecipa per due volte consecutive al concorso indetto da 20lines e Fabbri editore per il periodico “Scrivere”, ottenendo la pubblicazione di entrambi i racconti vincitori all’interno di un inserto speciale. Si tratta di un anno particolarmente fortunato: partecipa anche al “Magla X Writers”, contest nazionale indetto da Magla – l’isola del libro, con il patrocinio di Arpeggio Libero editore. Il suo racconto “La sbavatura” si classifica al primo posto e viene pubblicato sull’antologia “Attraversami”. Continua a mettersi alla prova, partecipando a competizioni come il contest solidale “Gente che scrive in 300 parole” in cui si classifica sesta, e “L’arcobaleno di inchiostro”, che annovera due suoi racconti nell’omonima antologia. Nel 2015 il suo racconto “Mia per sempre” ottiene la menzione speciale nel concorso letterario nazionale “Ispirare la fantasia”. Nello stesso anno scrive “Heim”, che si rivelerà essere il suo romanzo d’esordio. Nel 2017 un suo racconto è stato selezionato per la pubblicazione sulle rivista a tiratura nazionale "Love Story". È possibile leggere alcuni suoi articoli sul web-journal “Il piacere di scrivere”. È attiva su Twitter (@annalisa_rizzi), Google+ (+Annalisa Rizzi) e Facebook.

 

Stanotte la luna sembra finta

la guardi, e ti senti più convinta

che persino le stelle in lontananza

ti osservino con grande indifferenza


 

Forse nessuno è davvero utile

ad un mondo in cui mai niente è facile

può aiutare farsi capaci

di essere soli in mezzo a tante luci?


 

Respiri, e trattieni una lacrima

augurandoti che possa essere l'ultima

il letto è un posto inospitale

per chi non riesce a smettere di pensare


 

Che domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole

Perché domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole


 

Non sai perché il mondo non si ferma

continua questa folle corsa eterna

non concede un attimo di respiro

e se rallenti, ti prende anche in giro


 

Prendi fiato, e gridalo alla luna

che se risplende è questione di fortuna:

basta solo distogliere lo sguardo

perché di lei non resti più il ricordo


 

Perché la luna, per quanto sia vistosa

è solo un astro che gira e non riposa

brilla solo a causa di un riflesso

e senza lei, la notte arriva lo stesso


 

Perché domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole

perché domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole


 

Perché domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole

perché domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole


 

Perché domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole

perché domani sorgerà il sole

nonostante tutto, sorgerà il sole


 

tu gridalo alla luna

tu gridalo alla luna

tu gridalo alla luna